Il Progetto di Don Antonio Macrž

 

Inserita il 01/06/2003

News
Riportiamo di seguito una lettera di Don Antonio Macrì riguardante un progetto di Carità che il futuro Sacerdote Antonio Macrì sta organizzando in occasione della sua ordinazione sacerdotale. Intanto siamo lieti che per la prima volta, ufficialmente si usi il sito di Papanice per un appello ai cittadini. Ovviamente siamo ben lieti di ospitare tutti quelli che vogliono farsi vedere su internet utilizzando questo sito.

Prima di presentarvi la lettera vi vogliamo ricordare che il giorno 4 giugno 2003 a Papanice si terrà la Festa di Gioia e Solidarietà, per la realizzazione della quale cooperano la scuola media ed elementare e la scuola di ballo.

Lettera di Don Antonio Macrì

Carissima famiglia,

Con questa lettera desidero comunicarti che in occasione della mia ordinazione sacerdotale, il 25 luglio prossimo, vorrei proporti di partecipare insieme con me alla realizzazione di un progetto di carità. Come ho avuto modo di dire ai ragazzi delle nostre scuole, il progetto risponde alla richiesta si aiuto di alcune ragazze minorenni del Brasile che, a causa dell'estrema povertà, sono costrette a consegnarsi agli adulti che le rendono schiave della prostituzione. In questi giorni con suor Raffaella Corvino, che in Brasile si occupa direttamente del recupero di queste ragazze, abbiamo cercato di capire quanto grandi siano il dolore e la sofferenza di una ragazza costretta a "vendersi" per procurarsi il pane, già all'età di 12 anni. Come può il nostro cuore rimanere insensibile di fronte alla vita calpestata di queste ragazze fragili ed indifese che chiedono soltanto di essere aiutate ad uscire da questa schiavitù, avere una casa, il cibo necessario a la possibilità di studiare per sperare in un futuro migliore?

Per contribuire al meglio alla realizzazione di questo progetto chiediamo l'aiuto del nostro patrono S. Pantaleone che ha saputo piegarsi per aiutare i poveri incontrati sul suo cammino. Ricordandoci inoltre che il Signore ama chi dona con gioia e che i soldi donati per regalare un pò di sollievo e speranza ai bambini poveri sono benedetti, ecco le iniziative che cercheremo di portare avanti nei prossimi mesi:

1. Tutti i soldi che riceverò in regalo per la mia ordinazione sacerdotale saranno donati per sostenere il progetto.

2. Tutti i ragazzi delle scuole, elementare e media, e i giovani delle superiori inizieranno a contribuire già a partire dai prossimi giorni. -I piccoli della scuola elementare terranno un piccolo salvadanaio fino al 27 luglio; - i ragazzi della media e delle superiori, ad inizio giugno consegneranno i salvadanai a tutti i locali (bar, pizzerie, panifici, alimentari ecc.) del paese, dove continuerà la raccolta fino alla festa di S. Pantaleone.

3. Il 25 luglio tutti potranno contribuire a realizzare la "cena di Gioia e di solidarietà" per le strade del paese.

N.B.

Anche pochi centesimi, dati col cuore ogni giorno da tutti noi, contribuiranno a fare un grande dono a molte bambine schiave della prostituzione.

Buona carità! Don Antonio Macrì




Autore: fausto

Chiudi questa finestra